lunedì 23 marzo 2015

ZUPPA DI TOPINAMBUR ALL'ARANCIA CON CREME FRAICHE E...NUOVO CORSO TARGATO MARIINTKITCHEN!!!


Buon lunedì e buon inizio di settimana!!
Dopo la ricetta delle chouquettes anche oggi subiamo l'influenza della cucina d'Oltralpe con questa zuppa scoperta sulle pagine di Saveurs in occasione del mio ultimo soggiorno parigino.
La ricetta è stata alleggerita e rielaborata, anche se non ho potuto trattenermi dall'aggiungere quel tocco francese che più francese non si può: la creme fraiche...e non una creme fraiche qualunque, ma una vera creme fraiche parigina (eh sì, c'è chi fa shopping alla Gallerie Lafayette e chi (come me) fa razzie in negozi di food...
Ma non lasciatevi intimidire: la sostanza della zuppa non cambia, anche se non avete a disposizione la creme fraiche! E poi potete sempre sostituirla con dello yogurt greco...il risultato sarà eccellente!!!
Se finora il topinambur (detto anche carciofo di Gerusalemme) non ha mai stuzzicato la vostra fantasia culinaria è il momento di ritornare sui vostri passi, anche perché è un alimento a basso contenuto calorico e particolarmente leggero e digeribile (maggiori info qui).
Prima di lasciarvi alla ricetta un piccolo annuncio: sabato prossimo (28 marzo) a Lecce si terrà il SECONDO CORSO TARGATO MARIINTKITCHEN!! 
Sarà un workshop teorico/pratico sulla panificazione: passeremo sei ore insieme con le mani in pasta tra chiacchiere e farine, tra pasta madre (la mia!) e lievito di birra, tra risate e un buon odore di pane appena sfornato...senza la presunzione di poter insegnare "a fare il pane", ma con la consapevolezza di poter dare dei buoni consigli (e dimostrazioni pratiche) per riuscire a divertirsi e a creare qualcosa di veramente buono con le proprie mani.
Qui tutti i contatti per maggiori informazioni:


E ora la ricette della zuppa....


                    ZUPPA DI TOPINAMBUR ALL'ARANCIA CON CREME FRAICHE
                                                            (dosi per due persone)

                                                                   Ingredienti:
                                                           500 gr di topinambur   
                                                       2 patate di medie dimensioni   
                                                                      2 arance  
                                                   2 cucchiai di olio extravergine d'oliva  
                                                   1 cucchiaio di creme fraiche  (o di yogurt greco)
                                                          1 scalogno o 1 piccola cipolla
                                                              brodo vegetale q.b.
                                                                   sale e pepe q.b.
                                                            semi di zucca per guarnire q.b.

                                                                  Procedimento:
Grattugiare la scorza di un'arancia. Spremere  entrambe le arance.
Pelare i topinambur, lavarli e ridurli a pezzi. Fare lo stesso con le patate.
Tritare lo scalogno (dopo aver tolto la buccia, beninteso) e metterlo in una casseruola insieme all'olio e ad un cucchiaio di brodo vegetale.
Far rosolare a fiamma bassa un paio di minuti, quindi aggiungere i topinambur e le patate:rimescolare e far insaporire per 3/4 minuti su fuoco moderato.
Aggiungere il succo delle arance e la scorza grattugiata e allungare con il brodo vegetale fino a coprire  a filo gli ingredienti.
Portare a bollore e cuocere a fiamma moderata per circa 30/40 minuti  (se dovesse asciugarsi troppo aggiungere altro brodo).
Quasi al termine della cottura aggiungere sale e pepe.
Una volta cotta, frullare con un frullatore ad immersione. 
Servire in ciotole individuali con una piccola quantità di creme fraiche ( o yogurt greco) e semi di zucca.


giovedì 19 marzo 2015

CHOUQUETTES PARIGINE PER FESTEGGIARE TUTTI I PAPA' ... ANCHE ALL'ULTIMO MINUTO!!!


Post brevissimo quello di oggi.
In ritardo, ma ormai è la norma.
Se consideriamo che solo due ore fa ho cominciato a preparare quello che poi avrei cotto e fotografato e "editato" per questo post forse sono addirittura in anticipo...
Cosa c'entra Parigi con la festa del papà?! Nulla, la connessione è solo nella mia testa...
Semplicemente, ogni volta che vado a Parigi (e per motivi familiari succede un paio di volte l'anno...) s'innesta una routine alla quale non mi sottraggo per nessun motivo: quando esco la mattina da casa la prima tappa è una patisserie/boulangerie dove compro una "certa"  quantità di questi piccoli dolcini, le chouquettes appunto, e li mangio avidamente mentre cammino.
Sono in pratica dei piccoli bignè dolci senza alcun ripieno, cosparsi di granella di zucchero: sono davvero semplici da fare (non so perché non li avessi mai "prodotti" da sola, anzi forse lo so: per salvare il mio girovita!!)...ecco perché sono il dolce ideale per chi vuole festeggiare la festa del papà dedicando in tutto 15 minuti alla preparazione del dolce (un bignè, per di più, quindi in linea con la tradizione!!).
Accendete il forno allora...

                                   
                                                             CHOUQUETTES
                                                       
                                                                  Ingredienti:
                                                                60 gr di burro
                                                                60 gr di acqua
                                                                 60 gr di latte
                                                              75 gr di farina 00
                                                      25 gr di zucchero semolato
                                                                      2 uova
                                                             un pizzico di sale
                                                         granella di zucchero q.b.

                                                                 Procedimento:
In un tegame portare a bollore l'acqua e il latte con il burro, lo zucchero ed il sale; fuori  dal fuoco aggiungere in una volta sola la farina setacciata e mescolare energicamente con una frusta.
Continuando a mescolare, riportare sul fuoco (fiamma moderata)  e cuocere fino a quando l'impasto si staccherà dalle pareti del tegame (2-3 minuti).
Versare il composto in una bastardella e lasciarlo intiepidire.
 Aggiungere le uova una alla volta, mescolando bene; quando l'impasto risulterà omogeneo, aiutandosi con un sac a poche, formare le chouquettes (poco più grandi delle dimensioni di una nocciola) su una placca foderata di carta forno ( su cui saranno stati poggiati un paio di pesi ai lati -io metto due posate- per evitare che la carta si sollevi a causa della ventola del forno), cospargere abbondantemente con la granella di zucchero e cuocere a 180° in forno ventilato già caldo per circa 15 minuti (fare attenzione però perché i tempi variano di forno in forno!!)
Lasciate raffreddare e cercate di non finirle tutte in meno di dieci munti!